Quali sono le principali razze di gatto

Quali sono le principali razze di gatto

Carattere e indole dei gatti

“Imprevedibile” è senza dubbio l’attributo che meglio si adatta all’indole dei gatti, animali che sanno essere dolcissimi e adorabili, ma anche estremamente determinati e amanti dell’indipendenza. Esigono soprattutto rispetto, un sentimento che anche loro, se ben inseriti in un contesto famigliare, sono in grado di offrire.

La vita sociale dei felini è improntata sulla più assoluta variabilità: può succedere infatti che un giorno siano amichevoli e tendenzialmente giocherelloni, per poi mostrare una certa dose di aggressività.

È noto che il carattere di questi animali è spiazzante, ma, tenendo conto delle innegabili doti psico-emotive, è importante conoscere la loro indole e soprattutto le razze più adatte a vivere in appartamento.

Imperscrutabile e apparentemente incomprensibile, lo sguardo di un micio esprime una notevole intelligenza, unita al desiderio di esplorare l’ambiente che lo circonda.

Dotato di capacità mnemoniche superiori a quelle dei cani, il gatto è un essere estremamente sensibile, che ama interagire affettivamente con l’uomo, con cui è capace di instaurare rapporti di grande empatia.

Alcuni esemplari sono schivi e riservati, mostrando una timidezza che a volte può sembrare disinteresse: in questi casi è indispensabile trovare un punto di contatto con loro, dal quale partire per conquistarsi la loro fiducia.

Quali sono le principali razze di gatti

1. Persiano

Ritenuto a ragione il “re” dei gatti, il Persiano è un felino dal portamento elegante, il cui aspetto fisico viene considerato tra i più belli in assoluto.

Tra le razze di gatti a pelo lungo, questo esemplare si caratterizza per la calma e la tranquillità, che lo rendono simile a un soprammobile quando si adagia su un divano, rimanendo fermo per ore.

Grazie alla sua indole aristocratica e maestosa, esso è particolarmente apprezzato dagli appassionati, che, oltre all’aspetto fisico, amano il suo carattere abitudinario e affettuoso.

Il meraviglioso mantello che lo riveste richiede attente cure, come una regolare spazzolatura, e un’igiene quotidiana di pelo e occhi, che costituiscono la parte più vulnerabile dell’animale.

2. Maine Coon

L’appellativo di questo esemplare, “coon” (che significa “procione”), si collega all’aspetto della sua coda, simile appunto a quella di un procione.

Pur appartenendo alle razze di gatti giganti, l’esemplare si adatta molto bene alla vita in appartamento, grazie al suo atteggiamento equilibrato e allegro, estremamente giocherellone.

È caratterizzato da un mantello morbido e setoso, con pelo piuttosto lungo e molto folto, derivante dalle sue origini selvatiche di vita nei climi freddi.

Gli esemplari maschi adulti, che possono arrivare a pesare fino a 14 chili, hanno un aspetto robusto ed elegante nello stesso tempo e, se addestrati correttamente, sono in grado di seguire il proprietario esattamente come un cane.

3. Siamese

Tra le razze di gatti a pelo corto, il siamese è indubbiamente uno dei più popolari, apprezzato soprattutto per il carattere socievole e mite che possiede.

L’animale ha un corpo snello, allungato e cesellato armoniosamente, rivestito da una pelliccia morbidissima, e una testa ben proporzionata, in cui spiccano gli occhi celesti a mandorla che costituiscono il suo segno distintivo.

Dal punto di vista caratteriale, esso si lega in maniera esclusiva e spesso possessiva al proprietario, con cui crea un rapporto quasi simbiotico, che non ammette intromissioni.

Non si può certo definire tranquillo, dato che è dotato di un’energia inestinguibile, che lo spinge a mantenersi sempre in movimento, a saltare, giocare e miagolare.

Proprio per questo motivo si tratta di un animale adatto a un selezionato target di persone.

4.Ragdoll

Letteralmente il vocabolo inglese “ragdoll” significa “bambola di pezza” , in riferimento al comportamento accomodante e remissivo di questo gatto, considerato un esemplare perfetto per la vita in appartamento.

La sua innata tendenza a lasciarsi coccolare lo spinge ad abbandonarsi tra le braccia del padrone, rilassandosi tranquillo e facendo le fusa anche per ore.

I Ragdoll sono esemplari affettuosissimi, compagni ideali dei bambini, con i quali riescono a creare uno stretto rapporto affettivo, che alterna momenti di gioco ad altri di tenerezze.

Anche se appartiene alle razze di gatti grandi, il micio non è capace di difendersi a causa della mitezza della sua indole, e pertanto non è indicato per vivere all’aperto, ma soltanto protetto in appartamento.

5. Sphynx

Il Gatto Sfinge (“sphynx” significa appunto “sfinge”) si distingue per la genetica mancanza di peli, che lo rende un animale nudo, particolarmente indicato per individui soggetti ad allergie.

Il suo inconfondibile aspetto estetico, con un muso rugoso, grandi occhi, zigomi pronunciati e orecchie spropositate, è riuscito a conquistare sempre più ampie fasce di appassionati.

Energico, curioso e giocherellone, questo esemplare ama essere sempre al centro dell’attenzione e comunque nelle vicinanze del proprietario, che rappresenta il suo punto di riferimento assoluto.

Si tratta di un animale che può vivere soltanto in appartamento, in quanto la mancanza del pelo lo rende particolarmente vulnerabile agli agenti climatici e alle variazioni di temperatura.

Chi lo sceglie, di solito è attratto dal suo aspetto singolare, assolutamente diverso da qualsiasi altro felino.

6. Birmano

La bellezza del Gatto Birmano dipende dall’armonioso contrasto ta il colore chiaro del mantello e quello scuro del muso, su cui spiccano gli occhi blu zaffiro.

È dotato di un portamento elegante e aristocratico, che lo rende perfetto per esposizioni feline, anche considerando il fatto che caratterialmente è molto docile e tranquillo.

Tra le razze di gatti d’appartamento, questa è senza dubbio una delle più indicate, anche perché l’animale è in grado di interagire con i bambini, verso i quali mostra un’innata pazienza.

7. American Shorthair

Come indica il suo appellativo “Shorthair” (che significa “a pelo corto”), questo gatto è consigliato a chi non desidera sottostare all’obbligo di toelettare quotidianamente l’animale.

Intelligente, affettuoso e portato a stringere rapporti affettivi duraturi, il micio si adatta benissimo alla vita in famiglia, anche se sono presenti bambini.

Grazie alla sua eccellente capacità di cacciare i topi, lo Shorthair viene considerato la scelta ideale per chi vive in campagna, dove si ambienta perfettamente, anche in presenza di altri animali.

8. Abissino

Esemplare appartenente alle razze di gatti piccoli, esso ha origini antichissime, dato alcune tracce della sua esistenza sono state ritrovate in Egitto presso alcune piramidi, per la presenza di resti mummificati.

Sembra infatti che fosse considerato un animale sacro, particolarmente amato dai Faraoni.

Grazie al suo aspetto regale ed elegante e alla dimensioni contenute, viene valutato il felino perfetto per un contesto domestico, anche perché non crea problemi con altri animali.

Caratterialmente si distingue per una notevole vivacità e per il continuo desiderio di essere coccolato.

9. Orientale

Si tratta di una razza che è stata voluta da allevatori americani, intenzionati a modificare l’aspetto del siamese per ottenere esemplari sia a pelo lungo sia corto.

Il suo requisito principale è collegato all’estrema selezione cromatica della pelliccia, di cui esistono ben 300 varianti, derivanti da studiati accoppiamenti.

È senza dubbio un gatto molto bello esteticamente, con un muso estremamente espressivo, soprattutto a causa di grandi occhi blu intenso. Dotato di un’indole socievole, giocherellona, curiosa, ma anche fedele e affettuosa, il micio è adattissimo a vivere in appartamento.

10. Bombay

Tra le razze di gatti neri, questo esemplare dal mantello scurissimo, si caratterizza per un portamento elegante e maestoso, che lo rende simile a una pantera in miniatura.

Pur essendo indipendente e sicuro di sé, il Bombay è affettuosissimo e particolarmente dolce con gli umani, confermandosi un compagno di vita ideale.

Si adatta benissimo alla vita d’appartamento, anche perché il suo pelo di media lunghezza non richiede cure particolari.

Razze di gatti più adatti alla vita d’appartamento

Per orientarsi nella scelta delle razze di gatto meglio adattabili alla vita d’appartamento è necessario valutare alcuni aspetti caratteriali, come la mitezza, un gestibile desiderio d’indipendenza, l’esigenza di stabilire rapporti con persone e luoghi, e la costituzione.

Chi decide di vivere con un gatto deve inoltre sottoporlo a controlli periodici dal veterinario, per definire un adeguato programma dietetico, dato che la tendenza al sovrappeso può rivelarsi estremamente rischiosa per il benessere del felino.

Razze di gatti da appartamento

Gli esemplari più adatti alla vita in appartamento sono i seguenti.

  1. Siamese
  2. Persiano
  3. Ragdoll
  4. Certosino
  5. Maine Coon
  6. American Shorhair
  7. Birmano
  8. Sphynx
  9. Orientale
  10. Abissino.

Qual è la razza migliore di gatto cacciatori di topi?

La razza migliore di gatto cacciatori di topi è il Certosino. Affettuoso e coccolone con gli umani, questo esemplare sa rivelarsi un cacciatore ideale per tenere alla larga topi di qualsiasi grandezza.

Quali sono le migliori razze di gatti per bambini?

  1. Abissino (tranquillo e obbediente)
  2. Maine Coon (grosso e giocherellone)
  3. Persiano (Docilissimo nonostante le apparenze)

Photo by Jari Hytönen on Unsplash